Waldorf


Janua

La Libera Scuola Janua Armonia nella relazione, Creatività nel gesto, Autonomia  nel pensare,  Responsabilità nell'azione individuale Crescere liberi si può!   Alcune notizie sulla nostra storia   Anno 1995 Fondazione dell’Associazione Pedagogica Steineriana Janua (28 aprile 1995) da parte di docenti e corsisti del corso di formazione alla pedagogia Waldorf. Anno dedicato alla divulgazione della Pedagogia nella città di Roma, nelle case, nei centri sociali, nei parchi.   Anno scolastico1996 - 1997 Apertura delle due Scuole Materne: Il Ciliegio e Il Melograno rispettivamente nei Municipi IX (ex XII) e III (ex IV). Le insegnanti iniziano il Collegio condiviso il martedì, appuntamento settimanale, di raccordo con le scuole materne Waldorf di Latina e Genzano che durerà fino al 2000.   Anno scolastico 1999 - 2000 Nascita di una nuova Scuola Materna: Il Grande Albero nel Municipio X (ex XIII) Nascita del Nido La primula  presso l'asilo Il Melograno Primo stage estivo ... [continua]

Essere insegnanti oggi

E' più che mai urgente uscire da una vecchia rappresentazione dell'insegnante che impartisce sapere e che gestisce potere. E’, al tempo stesso, necessario osservare ciò che quotidianamente viene scritto e detto sui media a proposito di questa professione attaccata, vilipesa, svilita, divenuta quasi “superflua” in un tempo storico che vuole, per l'uomo in divenire, un apprendimento veloce e meccanico affidato alle nuove scoperte tecnologiche. Guardando ciò, il passato e il presente non dicono nulla su quel che significa essere insegnanti oggi!Solo ascoltando nell'interiorità il compito vero della nostra vocazione a servizio delle nuove generazioni, possiamo ritrovare quell’entusiasmo vivo per parlare ai bambini, ai ragazzi, ai giovani, un linguaggio che viene dal futuro, che porta incontro a loro parole di Speranza, di Impegno, di Coraggio, per poter arrivare al loro cuore. Le nuove generazioni, in realtà, anelano ad incontrare uomini, capaci di scelte, anche controcorrente, che sostengono con determinazione le loro ... [continua]

Intervista a Manuela de Angelis

INTERVISTA di Grazia Vinci a Manuela de Angelis, docente e cofondatrice della Libera Scuola Janua di Roma, inserita nella tesi di laurea “Le metodologie di insegnamento nelle libere scuole Waldorf” realizzata nell'anno accademico 2006-2007 presso la facoltà di Lettere e Filosofia, Università Tor Vergata di Roma.           D) Come sei venuta a conoscenza della pedagogia steineriana? Cercavo su due fronti. Come docente dal primo anno del mio lavoro nella scuola media ho sempre ricercato formazioni che potessero darmi sostanza. Sono sempre stata piena di domande su come accostarmi ai ragazzi e su nuove metodologie. Come genitore-lavoratore senza aiuti familiari ho sofferto nella ricerca di asili nido per i miei figli; cercavo una dimensione umana, ritmica, con una attenzione individuale all'essere del bambino: ne ho cambiati 3. Nella scuola materna stesso aspetto, il “dolore” andava per i banchi che bloccavano il movimento e il gioco libero dei ... [continua]

Articoli dei nostri maestri ed educatori

In questa sezione pubblichiamo alcuni articoli dei nostri (*) maestri/e, educatori, lettere, pensieri ...   (*) ... non solo nostri!   [continua]

I nostri Maestri

La pedagogia è un'arte ed il maestro vi deve essere portato ed avere una sorta di "vocazione". Un buon maestro genera buoni alunni, così come un cattivo maestro ne genera di cattivi: una persona, pur preparata, che insegna per portare a casa lo stipendio, senza metterci la propria passione, non è degno di insegnare. L'insegnamento non è solo un freddo passaggio di informazioni, ma è una relazione tra due esseri umani, in cui uno è assetato di conoscenza e l'altro è portato a trasferire tutto il proprio sapere umano ed intellettuale.   « Il nostro obiettivo: elaborare una pedagogia che insegni ad apprendere, ad apprendere per tutta la vita dalla vita stessa. » (Rudolf Steiner) [continua]

OLIMPIADI 2017

OLIMPIADI 2017 - In onore degli Dei, per la pace tra gli uomini dal 19 al 21 maggio 2017 Non è una gara, bensì di un’ opportunità per i ragazzi di vivere una salutare relazione con le forze dello spazio, del gesto armonico e del confronto leale, attraverso le cinque discipline del pentathlon dell’Antica Grecia: corsa, salto in lungo, lotta, disco e giavellotto. I ragazzi provenienti dalle varie scuole vengono assegnati in alcune ”polis”, ciascuna delle quali è coordinata da un'insegnante; qui incontrano i coetanei delle altre scuole con i quali condivideranno, le fatiche, le imprese e le gioie della manifestazione. Per quanto riguarda la realtà laziale siamo giunti all'ottavo anno di organizzazione. Quest’anno verranno svolte dal 19 al 21 Maggio, come nella scorsa edizione del 2016, nel meraviglioso Parco Archeologico di Paestum a cui siamo grati per averci nuovamente offerto ospitalità e collaborazione. Il Parco è situato in uno dei siti ... [continua]

Come si può caratterizzare una scuola secondo l'impulso di Rudolf Steiner

ATTENZIONE: La conferenza si terrà nei locali del FLEXXI Via Trequanda 2-16 angolo Via della Magliana 317-325 00146 ROMA Tel.: +39 06 888041  Vita culturale, vita economica, vita sociale. Venerdì 9 maggio 2014, ore 18:30.  Relatori: - Manuela de Angelis (Coordinatore Pedagogico Janua) - Manuela Borsetti (Coordinatore nido Janua) - Cinzia Pucci (Euritmista, Insegnante)     [continua]

La prima classe nelle scuole Waldorf: scambio ed esperienze

Ricerca pedagogica tra Scienza ed Arte Sezione aggiornamento e formazione della Libera Scuola Janua "La prima classe nelle scuole Waldorf: scambio ed esperienze " a cura del Collegio della Scuola Januacoordinatori maestra Manuela De Angelis e maestro Francesco Mariotti sabato 19 marzo orario 9,30-12,30   Possono partecipare insegnanti delle scuole e seminaristi della formazioneLe tre ore di lavoro saranno articolate con due ore esperienziali su:Canto del mattinoparte ritmica: una proposta da ogni insegnante della prima attualeuna storia per imparare a scrivere: ogni insegnante racconta una storiainsegnare il calcolo: scambi di esperienze b) l'ultima ora con domande ai maestri dei Collegi   Sabato 19 marzo 2011 9.00 – 9.30 - accoglienza partecipanti 9.30 – 10.00 - parte ritmica 10.00 – 10.40 - la scrittura 10.40 – 10.50 – pausa 10.50 – 11.30 - il calcolo a partire dalle membra 11.30 – 12.15 - incontro e scambio sulle esperienze 12.15 – 12.30 ... [continua]

Esperienza musicale scuola Waldorf

Una straordinario momento di musica d'insieme. Firenze, 13 maggio 2017 -  Mentre le classi al termine dell’anno manifestano il loro lavoro nelle recite, accompagnate dai loro maestri, abbiamo possibilità di vivere momenti di collaborazione con le altre scuole Waldorf d’Italia in questo bellissimo esperienza musicale  – qui sotto delle immagini riprese da RAI NEWS 24 a Firenze – dove potrete ascoltare 130 ragazzi di settima classe, accompagnati e diretti dai loro maestri di musica. Hanno potuto vivere un’esperienza di orchestra allargata, che porta il linguaggio universale della musica ad esperienza concreta di vita che senz’altro lascerà un segno importante per la maturazione sociale e la maturazione dell’essere.  Hanno partecipato alla manifestazione: la Libera scuola Janua e il Giardino dei Cedri di Roma, le due scuole di Milano e le scuole di Treviso, Firenze, Manduria, Cittadella e Bazzano. Il brano che i ragazzi hanno suonato insieme si intitola "Je ne l'ose ... [continua]

Dal Waldorf Italia

DAL WALDORF ITALIA, un contributo personale.   Rimini, cittadina felliniana di mare, un week end di sole pallido, ma piacevole. Gli stabilimenti in allestimento:  lavori sulla spiaggia, cabine sotto tinteggiatura, un lavorio di preparazione per la stagione estiva accompagna riminesi e qualche turista nelle loro passeggiate a piedi e in bicicletta. All’interno la via principale già brulica di una sbocciante vivacità primaverile. All’interno dell’hotel Waldorf tante anime si incontrano e si confrontano sul tema: “Uno solo non basta.  Dalla necessità di educare il proprio figlio, alla libertà di appartenere ad un movimento genitoriale per il rinnovamento dell’educazione”. La poesia Sereno di Giuseppe Ungaretti è il momento artistico di apertura di ogni giornata di lavoro e già queste parole fanno trapelare che le giuste letture forse si svelano lentamente, passo dopo passo, una ad una,  facendo conquistare all’investigatore sincero momenti di  quiete che subito lasciano spazio a nuovi moti, perché la ... [continua]