Terapia


Scuola Terapeutica

Nella Libera Scuola Janua, i bambini che necessitano di una cura speciale usufruiscono di una didattica individualizzata. E' infatti necessario portare avanti due obiettivi quello dell'individualizzazione e quello dell'integrazione. Nostro scopo è agire su entrambi, ma senza che il secondo, come accade solitamente, soffochi il fondamento della fiducia e della sicurezza interiore che è quello di riconoscersi individui con caratteristiche e limiti. I bambini in questione hanno perciò programmi diversificati: Hanno un quotidiano aiuto di un insegnante di sostegno che lavora con l'individuo a rafforzare carenze ad armonizzare spigoli e ad assecondare tempi molto diversi da quelli del gruppo classe. Vi sono poi interventi specialistici terapeutici con professionisti: interventi di pittura terapeutica con acquerelli e tecnica bagnato su bagnato interventi di euritmia interventi di musica con metodo Orff ed esercitazione per lo sviluppo della percezione ritmica  interventi sulla motricità fine con lavori manuali, giochi con le dita e esercizi di ... [continua]

Didattica speciale

UNO SGUARDO ALLA NOSTRA STORIA E AI PROCESSI CHE STIAMO VIVENDO La scuola Janua ha inserito bambini “speciali“ fin dalla fondazione del primo asilo con le maestre  Luciana Tinari e  Mirella Cleobi al Ciliegio e con la maestra Maria Grazia Errera al Melograno. Con la nascita della scuola vi sono stati da subito i primi inserimenti nelle classi appena formatesi con la maestra Manuela De Angelis che aveva operato come insegnante di sostegno per dodici anni nella scuola pubblica e con il maestro Francesco Mariotti. L'inserimento è stato voluto dagli stessi insegnanti di classe che hanno agito con lavori pedagogici individuali e nella classe anche con l'aiuto delle arti portate dai maestri di materia e con  l'euritmia terapeutica. Fin dall'inizio della scuola si è stati consapevoli della necessità di individuare la collaborazione di un insegnante di sostegno che con il tempo avrebbe potuto operare a tempo pieno per i bambini ... [continua]