Pensare



Respingo l'idea

che la scuola debba insegnare direttamente

quelle conoscenze che si dovranno usare poi nella vita.

Le esigenze della vita sono troppo molteplici

perché appaia possibile un tale insegnamento specializzato nella scuola.

La scuola dovrebbe avere sempre come suo fine

che i giovani ne escano con personalità armoniose, non ridotti a specialisti.

Lo sviluppo dell'attitudine a pensare e giudicare indipendentemente

dovrebbe essere sempre al primo posto.