Insegnanti


Corso di Specializzazione alla pedagogia di Rudolf Steiner

  CORSO TRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE ALLA PEDAGOGIA DI RUDOLF STEINER 2016-2018   Essere insegnanti oggi: armonia nella relazione, creatività nel gesto autonomia nel pensare, responsabilità nell'azione individuale.    A chi si rivolge E' un percorso formativo che si rivolge ad insegnanti, operatori dell'infanzia, educatori, studenti universitari e a tutti coloro che manifestano la loro vocazione ad insegnare e scelgono professioni che li mettono in contatto con l'infanzia. Il titolo di laurea in scienza della formazione primaria o scienze della educazione è consigliato ai giovani al di sotto dei 28 anni.   Quali sono le caratteristiche metodologiche Nelle Scuole che hanno come riferimento il pensiero pedagogico di Steiner, l'insegnante è chiamato a saper trasformare ogni argomento di studio in modo artistico. Egli dovrà perciò sviluppare la capacità di incontrare il mondo in modo che, questo stesso, risuoni in lui nella sua essenza più vera. Goethe ha affinato un approccio verso la ... [continua]

2° e 3° Anno 2013-2014

CORSO TRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE ALLA PEDAGOGIA DI RUDOLF STEINER Anno 2013-2014 - 2° e 3° anno Sviluppare il piano di studi tramite l’osservazione fenomenologica del mondo e dell’essere umano OTTOBRE 2013 Arte: La musica (Micaela Fantacci ): Canti e strumenti tra suoni ed armonie. Studio: Quadro Antropologico (Daniele Federici): Relazione tra la crescita fisiologica dell’alunno e quella del piano di studi. Il linguaggio delle forme.   NOVEMBRE 2013 Arte: Euritmia (Annamaria Tripodi): Arte sociale e individuale. Studio: Il mondo della terra/timori e paure (Daniele Federici): Tra osservazioni e didattica: quando il bambino è ”terra”? Come favorire l’incontro tra bambino e l'elemento terra? L’arte di scrivere e di raccontare. Italiano.   DICEMBRE 2013 Arte: Sperimentare il teatro (Francesco Mariotti): Esercizi e giochi per la preparazione di un testo teatrale. Studio: dai 7 ai 9 anni (Daniele Federici): La maturità scolare, il nono anno. I, II e III classe. Il significato del ... [continua]

2° e 3° Anno 2014-2015

  CORSO TRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE ALLA PEDAGOGIA DI RUDOLF STEINER 2° e 3° anno Anno accademico 2014-2015    Ottobre 2014   Tema delle lezioni Osservare riconoscere e comprendere le forme come base dell'insegnamento artistico e morale dell'essere umano con Manuela de Angelis   Bibliografia specifica Rudolf Steiner - E l'edificio diviene uomo Rudolf Steiner - L'arte alla Luce dei Misteri   Lezioni e arte Martedì 7, 14, 21 - Euritmia con Annamaria Tripodi Martedì 28 – Pittura con Eugenia Liaci   Week-end 17-18 ottobre: Didattica della storia 1 "Dal mito alla Storia Greca", esercitazioni di Pentatlon greco con Daniele Federici e Daniela Pignatelli   Novembre 2014   Tema Essere insegnati connettendosi all'uomo invisibile con Manuela de Angelis   Bibliografia specifica L'invisibile uomo in noi conferenza di R Steiner o.o.221 Filosofia della libertà di R. Steiner   Lezioni  Martedì 4, 11, 18 - Giochi ritmici e cantati con la corda, le ... [continua]

3° anno 2015-2016

CORSO TRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE ALLA PEDAGOGIA DI RUDOLF STEINER Anno accademico 2015-2016   Ottobre 2015 Argomento di studio del mese L’agricoltura biodinamica a scuola – con Sonia Ripanti                                                     Arte Martedì 6, 13, 20 - Lana cardata con Daniela Pignatelli Martedì 27 – Pittura con Eugenia Liaci Week-end 16-17 - Lavorazione dei metalli. L’argento: fusione in osso di seppia con Fabrizio Geronimo   Bibliografia specifica Rudolf Steiner – Impulsi Scientifico Spirituali per il Progresso dell’Agricoltura – Ed. Antroposofica T. Gobel - La Configurazione dello Spazio nel Mondo degli Alberi e nell'Uomo – Ed. Antroposofica J. W. Goethe – La metamorfosi delle piante – Guanda Edizioni Wilhelm Pelikan – Sette metalli – Edizioni Arcobaleno   Novembre 2015 Argomento di studio del mese Evoluzione e Metamorfosi delle ... [continua]

Dialogo sull'educazione Waldorf nella Libera Scuola Janua di Roma

  Davanti alla porta dell’ascensore un papà mi chiese: "So che lei è un’insegnante, mi spieghi: in che consiste la scuola steineriana Janua?" Avevo pochi secondi, eravamo al terzo piano di un edificio storico al centro di Roma. Iniziai a parlare. Lei sa che la situazione di chi è bambino nel XXI secolo non è sempre rosea. Disturbi di apprendimento, di relazione, insicurezze, apprensioni, ansie di prestazioni e disamore per la possibilità di studiare in modo produttivo con altri compagni, sono solo alcune delle difficoltà sempre più frequenti. A questo la scuola Janua risponde con estrema semplicità, ma con una qualità preziosa:   1)  Con l'arte, prima di tutto quella sociale e poi con tutte le altre messe a disposizione dell'alunno: arti plastiche (pittura, creta, lavorazione artigianale della lana e delle stoffe, lavorazione artistica del legno, della pietra) e musicali (canti, ritmi, lettura e scrittura musicale, studio del flauto, orchestra, ... [continua]

Essere insegnanti oggi - Manuela de Angelis

E' più che mai urgente uscire da una vecchia rappresentazione dell'insegnante che impartisce sapere e che gestisce potere. E’, al tempo stesso, necessario osservare ciò che quotidianamente viene scritto e detto sui media a proposito di questa professione attaccata, vilipesa, svilita, divenuta quasi “superflua” in un tempo storico che vuole, per l'uomo in divenire, un apprendimento veloce e meccanico affidato alle nuove scoperte tecnologiche. Guardando ciò, il passato e il presente non dicono nulla su quel che significa essere insegnanti oggi!Solo ascoltando nell'interiorità il compito vero della nostra vocazione a servizio delle nuove generazioni, possiamo ritrovare quell’entusiasmo vivo per parlare ai bambini, ai ragazzi, ai giovani, un linguaggio che viene dal futuro, che porta incontro a loro parole di Speranza, di Impegno, di Coraggio, per poter arrivare al loro cuore. Le nuove generazioni, in realtà, anelano ad incontrare uomini, capaci di scelte, anche controcorrente, che sostengono con determinazione le loro ... [continua]

Collegio dei docenti

  La gestione della scuola vede impegnati: il "Collegio dei docenti" ed il "Consiglio di amministrazione". La prima scuola Waldorf nata a Stoccarda nel 1919 era gestita, per volere di Steiner, da una "repubblica di maestri". Secondo il filosofo era necessario, per agire realmente in maniera rivoluzionaria all'interno del sistema scolastico, che gli insegnanti stessi si assumessero nella scuola la piena responsabilità delle scelte didattiche e amministrative:«non renderemo la scuola irreggimentata, ma governabile, e la governeremo come una repubblica. In una vera repubblica di maestri non avremo dietro di noi i cuscinetti protettivi di regolamenti promulgati da un preside, dovremo portarvi [portare in noi] ciò che offra le condizioni perché vi sia per ciascuno di noi la piena responsabilità di quanto abbiamo da compiere.». Il Collegio della scuola Janua ha la direzione pedagogica della scuola, tiene conto dellespinte creative e degli aneliti di ciascun insegnante, delle esigenze degli alunni e ... [continua]

Dialogo sull'educazione Waldorf nella Libera Scuola Janua di Roma

Dialogo sull'educazione Waldorf nella Libera Scuola Janua di Roma Un breve scritto sulla scuola, sull'educazione e sulla metodologia. [continua]