I docenti

Francesca Scaglione - pianoforte

Francesca Scaglione si è diplomata in pianoforte al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma con Pieralberto Biondi, si è laureata in Musicologia all’Università La Sapienza di Roma con Pierluigi Petrobelli e ha conseguito il diploma di Didattica musicale presso l’Università Tor Vergata di Roma.
Dal 1989 svolge attività didattica (scuola popolare di musica Donna Olimpia, Scuola di musica diocesana, Scuola di musica presso la Scuola Janua) e concertistica, e parallelamente approfondisce la sua formazione in vari ambiti: canto gregoriano (Giacomo Baroffio), vocalità barocca (Susanne Ryden), repertorio da camera dell’Ottocento e del Novecento (Dalton Baldwin), filologia musicale (Francesco Luisi), didattica pianistica (Annibale Rebaudengo) e meccanismi di apprendimento dei linguaggi espressivi.

 

Marie-Chantal Scura – Flauto traverso

E’ nata a Basilea, in Svizzera, dove ha studiato flauto traverso con il M° Ph. Racine. Ha proseguito i suoi studi a Roma con i M° G. Schiavone e D. Krusansky, si è diplomata al Conservatorio S. Cecilia e ha svolto per un periodo l’attività concertistica.

Da anni insegna flauto traverso e propedeutica musicale. E’ specializzata nella musica per la primissima infanzia e svolge studi sugli aspetti terapeutici della musica.

 

Claudio Ripa - Clarinetto

Si è brillantemente diplomato in Clarinetto nel 1987, in seguito ha perfezionato gli studi con il M° Umberto SCIPIONE. Dal 1993 al 1995 ha frequentato il Conservatorio di Musica di Zurigo dove sotto la guida del M° Elmar Schmid ha conseguito il Konzertreifediplom.

Ha maturato nel corso degli anni numerose esperienze in campo Didattico come docente di Educazione Musicale e di Strumento presso varie scuole tra cui l’I.M.I. di Roma, la scuola Steiner “ Il Giardino dei Cedri”, e attualmente la scuola Steiner “Janua”.

L’attività concertistica lo ha portato ad avere esperienze sia in campo nazionale che internazionale (Grecia, Spagna, Svizzera, Tunisia, Germania, ecc.) collaborando con varie Orchestre tra cui la Sinfonica Abruzzese , l’Orchestra Sinfonica dell’Europa Unita, Orchestra Nova Amadeus ed attualmente con l’Orchestra Nuova Klassica ,ed inoltre con Gruppi di Musica da camera tra cui il “Gruppo di Roma”, “Nova Philarmonia Ensemble, “Harmonia Romana”, Quartetto Renosto , Trio Shinhon, in duo con la pianista Silvia Rinaldi dal 1991 con la quale ha tenuto diversi concerti insieme al violoncellista Mike Shirvani, ed inoltre con i Blu Clarinets Ensemble.

Ha inciso su CD per la Edipan, Pentaflowers, Bajka Music, e per la Rai Radio Tre.

Nel 1995 è risultato vincitore di concorso nazionale entrando a far parte dell’organico della

Banda musicale dell’Aeronautica Militare

 

Gianni Mirizzi - Fisarmonica

Ha iniziato i suoi primi studi musicali all’età di 8 anni, inizialmente spinto da una tradizione di famiglia. Ha partecipato a vari concorsi per fisarmonica, conquistando i primi posti a soli 10 anni; in quello stesso periodo l’incontro con il M° Pino Di Modugno l'ha portato ad amare ancora di più la fisarmonica.  Continua sempre con molta passione lo studio della fisarmonica perfezionando la sua tecnica sotto la guida del M° Giancarlo Caporilli. Insegna fisarmonica e solfeggio in alcune scuole della capitale oltre che nella sua, dedicandosi anche all’attività concertistica.

www.giannimirizzi.net

 

Angelo Prinzo - Violoncello

Angelo Prinzo è nato a Salerno il 6/6/1978 . Figlio d'arte si avvicina al violoncello con il maestro Ferdinando Calcaviello. Nel 1994 prosegue gli studi a Roma con il maestro Andrea Noferini. Nel 1999 è primo violoncello dell'orchestra Roma Ensamble sotto il patrocinio dell'Istituto S.Luigi dei Francesi e dell'Ambasciata di Francia. Nell'anno 2000 vince due concorsi internazionali; ANEMOS (Roma) e S.Cecilia (Napoli).Nello stesso anno è invitato dal maestro George Atanasiu per una borsa di studio alla Rowan University (N.J.) U.S.A. Qui diviene primo violoncello delle tre principali orchestre dell'università. Per due volte il suo nome compare nella lista del presidente di facoltà come tra i migliori studenti della Rowan University. Inizia la sua formazione da camera con il suo maestro George e sua moglie la celebre violinista Lenuta Ciulei.Frequenta poi alcuni master class con il violoncellista Nicolae Sarpe. Nel 2001 inizia la sua attività di insegnante. Sempre nel 2001 è invitato dal direttore artistico del Conservatorio di Napoli per il restauro, archiviazione e digitalizzazione dell'antica biblioteca partenopea. In America continua la sua formazione artistica sotto le bacchette di Robert Page e Sal Scarpa. Dal 1996 è interessato alla didattica musicale dal punto di vista del filosofo e pedagogo austriaco Rudolf Steiner e dal 2004 segue alcuni corsi di formazione e aggiornamento con il maestro Peter Appenzeller. Nel 2003 partecipa ai corsi europei di formazione orchestrale tenuti presso il Conservatorio di Musica di S.Cecilia. Dal 2003 collabora con l'orchestra dell'"Anello Musicale" ed è membro dello "Spring Quartet"(www.anellomusicale.it). Si è diplomato al Conservatorio di Musica di S.Cecilia in Roma nel 2006 con il maestro Maurizio Gambini. E' laureando in Lettere Moderne ad indirizzo Arte , Musica e Spettacolo all'"Università degli Studi di Salerno" e nell'Aprile del 2007 ha terminato la scuola di formazioni per terapeuti artistici antroposofica "Il Fiore Azzurro" in Roma, a cura di Maria Pia Mò e del Dott.Francesco Tirzi, con la quale continua l'aggiornamento. Continua il perfezionamento con Luigi Piovano. 

 

Pietro Nicosia - Chitarra

Pietro Nicosia nasce il 29/11/1982 in un contesto favorevole alla Musica (annovera ben due bisnonni musicisti di professione e numerosi artisti nella sua famiglia, prevalentemente nel campo musicale e figurativo) a Roma, si diploma al liceo classico Giulio Cesare. Studia chitarra classica con il maestro Maurizio Tisei, si è diplomato in chitarra classica (VECCHIO ORDINAMENTO) in musicologia al Dams di Tor Vergata, in chitarra jazz con il biennio di specialistica, in tutte le suddette discipline con il massimo dei voti e con lode.

E’ abilitato all'insegnamento nel corso 2015 TFA A031 A032 con 97/100 presso il Conservatorio di Santa Cecilia.

Studia composizione tradizionale con l'ex maestro di Santa Cecilia Pasquale Pugliese, che lo avvia alla conoscenza del contrappunto e dell'arte della fuga nel quale stile compone diversi esemplari. Ex allievo del grande Umberto Fiorentino alla Percento Musica dove frequenta anche le lezioni di Fabio Zeppetella, di cui per suo volere attualmente è assistente nella docenza al corso di chitarra jazz al conservatorio di Santa Cecilia (dove già era stato reclutato come assistente dal precedente insegnante Antonio Iasevoli). Frequenta nella stessa Percento Musica i laboratoti di alto perfezionamento jazz di Ramberto Ciammarughi ed i laboratori di improvvisazione jazz di Maurizio Giammarco. 

E' polistrumentista, consegue con il voto di 30/30 l'esame di batteria jazz frequentando il corso del maestro Roberto Gatto al Santa Cecilia ed è da lui pubblicamente lodato per la sua capacità poliritmica (uno dei punti chiave della sua visione musicale e didattico-musicale) ed il suo groove. Frequenta numerosi seminari in particolare e più volte quello di Fara Sabina, nel laboratorio di trio diretto da Umberto Fiorentino e Fabio Zeppetella. In questo contesto si unisce a diversi musicisti palermitani con i quali formerà un rapporto musicale negli anni successivi, ne nasce il duo con il chitarrista Sergio Schifano che lo porta ad esibirsi per la prima volta in guitar duo in contesti romani e siciliani, in duo con la cantante Serena Lo Curzio, in trio con Luca La Russa al basso e Simone Sfameli alla batteria con i quali tre anni fa  registra il suo primo progetto jazz originale "JAZZ & DANCE" ora in fase di rielaborazione.  Ritorna l'anno scorso negli studi del Fara Music di Enrico Moccia per registrare un video didattico con performance musicale sull' interplay per la rubrica online Music Off con un altro ex allievo di Fiorentino e Zeppetella, con il quale avvierà un altro progetto di duo: Federico Procopio. Le loro diverse estrazioni li portano a stimolarsi a vicenda artisticamente. Altro duo di chitarra lo sperimenta con il bravo Stefano Carbonelli, indiscusso talento del nuovo free-jazz in Italia, sperimentandosi in composizioni originali di entrambi.

E’ Assistente docente di chitarra jazz di Fabio Zeppetella nel corso di chitarra jazz presso il Conservatorio di Santa Cecilia 2014/2015. Docente di chitarra jazz presso il Liceo Musicale "Santa Rosa" di Viterbo 2013/2015 e tirocinante assistente docente di chitarra jazz al Conservatorio di Santa Cecilia 2012/2013.

Il suo metodo di insegnamento è legato ad alcuni concetti fondamentali che si declinano poi in diverse maniere negli atteggiamenti pratici a seconda dell'età, della psicologia e del contesto sociale e affettivo dell' allievo:

La Musica è una forma di espressione ed un linguaggio che travalica la limitatezza dell'espressione verbale per tanto non si può partire dalla scrittura e dalla lettura della Musica, ma si deve partire dai gesti musicali, che si andranno a comporre tra loro fino a formare discorsi musicali nello stesso modo in cui il bambino impara molto prima a parlare che a scrivere. Ma quasi da subito la lettura viene utilizzata come naturale complemento alla pratica musicale, a proposito di questo ha sviluppato un metodo legato al conto degli ottavi ed al movimento di piedi e testa che riscuote molto successo anche tra gli allievi di jazz al conservatorio che lo utilizzano anche e soprattutto per creare sintagmi musicali, cellule ritmico melodiche alla base della costruzione del solo jazz.

Le esperienze musicali sono legate all'orecchio e al movimento: con l'orecchio fruiamo del suono e con il corpo emettiamo il suono. I suoi allievi sono da subito istradati alla via dell'espressione musicale imparando ad ascoltare, a battere il piede a coordinare braccia, testa e mani ed a tirare fuori la musica da sè stessi, avendone un'immediata reazione positiva e conoscendo all'interno di sè stessi una nuova possibilità espressiva dirompente ed esplosiva!

Non esistono persone stonate, o almeno è terribilmente difficile trovarne. I suoi allievi, assecondati nel loro registro naturale, anche a cinque anni riescono da subito ad intonare scale di sette note.

La chitarra è uno degli strumenti della Musica, pertanto si considera in primis insegnante di Musica, soprattutto per gli allievi più piccoli ed alle prime armi. Utilizza la mimica del canto e la pratica del canto come una delle tecniche più importanti per far assimilare i concetti musicali ai bambini. L'imitazione a botta e risposta, la poliritmia, l'emissione di polifonie a due voci allievo/maestro, esercizi sul battito del piede e la poliritmia con le braccia e la voce ecc. ecc.

Ogni lezione, anche degli allievi più piccoli contiene una parte dedicata all' improvvisazione musicale.

I suoi metodi di insegnamento dimostrano l'efficacia di un metodo didattico volto innanzitutto a far innamorare gli allievi della Musica, questo avviene poiché essi traggono piacere e soddisfazione nell'emettere la Musica a partire da loro volontà e questo li porta a produrre proprie composizioni sin dai primi tempi dell'esperienza con la Musica.

Nel Conservatorio e nel Liceo musicale pone l'accento sulla pronuncia del linguaggio improvvisativo e la conseguenzialità del fraseggio melodico, la precisione ritmica, la coordinazione  l'analisi dello stile, l'interplay e la capacità di ascolto. Solo un esempio: durante il suo anno di insegnamento di chitarra jazz al Liceo musicale di Viterbo in un solo anno prepara gli allievi, ragazzi dai 15 ai 17 anni, ad un concerto finale molto impegnativo con in repertorio brani di Monk e Parker, ognuno dei quali con organico diverso. Gli allievi controllano i temi e le strutture ed improvvisano facendo scambi nella struttura e portano i brani dall'inizio alla fine, per giunta divertendosi molto e rendendosi conto della loro crescita nel controllo di complesse strutture musicali.

 

Francesco Ciocca - Sassofono

Francesco Ciocca compie gli studi musicali presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso diplomandosi in Sassofono con il massimo dei voti.
Prosegue i suoi studi seguendo corsi di perfezionamento nazionali ed internazionali fra i quali “1°, 2°, 3° Stage del sassofono città di Fermo, partecipa ai seminari internazionali di Macerata. 
Successivamente entra a far parte, per tre anni dal 1995 al 1998, della prestigiosa classe internazionale di sassofono del Conservatorio  di Bordeaux, ottenendo la medaglia d’oro
A Bordeaux ha conseguito i diplomi delle seguenti discipline: Musica contemporaneaMusica d’Ensemble,SassofonoDecifrage. Frequenta, inoltre, la classe di Analisi, le Masterclasses concerto, tenute sulle varie estetiche musicali del Sassofono a partire dalla nascita fino ai giorni nostri, sotto la guida di Jean Marie Londeix,M.B. Charrier e Christian Lauba.
Dedica particolare attenzione alla letteratura  del ‘900. Nel 1997, insieme con Mark Kisela, Sebastian Pottmeier, Miguel Cantero, Barry Crocroft e Pablo Coiello, ha dato forma ad un comune progetto sonoro che ha portato alla realizzazione dell’Ensemble “Atmosphere”, il cui obiettivo è quello di portare a conoscenza del pubblico il repertorio contemporaneo delle varie culture europee ed extraeuropee, esibendosi in varie nazioni: Spagna, Francia, Germania, Austria, Italia, Australia, America, Portogallo. Nel 1998 hanno inciso, nella Salle Jacques-Thibaud di Bordeaux, un CD “Ensemble Atmosphère” con musiche di Iannis Xenakis, François Rossé, Ichiro Nodaïra, Robin Hoffmann, edito dalla Reed Music.
Ha eseguito varie tournèe con l’orchestra “Sax Chorus”, “Italian Sax Orchestra”, l’Orchestra “De Jeunes” del Conservatorio di Bordeaux, l’Orchestra del Conservatorio di Fermo, l’Ensemble “Twelve Sax” del Conservatorio di Campobasso di cui è il promotore e l’Orchestra Sinfonica di Roma.
Ha svolto docenze ai Corsi di Alto Perfezionamento a  Serra Capriola (1999), al Corso di Alto perfezionamento “Sax in the World” tenutisi a Riccia dal 2000 al 2011 su diverse tematica: “Metodologia e Tecnica del Sassofono”, “Dodecafonismo e Serialismo”, “La sonata di Denisov”, “Impressionismo”, “Insegnare ad Insegnare”, “La tecnica inerente all’arte”, “Classicismo e Neoclassicismo”, “Propedeutica Musicale”, “Sinestesie nelle arti” in collaborazione con Jean Marie Londeix e l’Ensemble Atmosphere, di cui è componente.
Titolare, dal 1997 al 2001, della classe di Sassofono presso la Scuola Comunale di Riccia e Bojano e dal 2002 presso la Scuola Musicale di Viterbo.
Vincitore assoluto del Concorso per esami e titoli presso la banda nazionale dell’esercito, 1° sax baritono, 2° sax soprano, 1° sax basso, con la quale svolge intensa attività concertistica in tutto il mondo. 
Ha ottenuto l’idoneità all’insegnamento del Sassofono nei Conservatori. 
Ha conseguito la Laurea in Storia, Scienze e Tecniche della Musica e dello Spettacolo facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata con la votazione di 110/110 e lode.

 

Simone Graziani - Tromba

Simone Graziani, nato a Todi nel 1974 si diploma nel 1992 presso il Conservatorio di Musica “F. Morlacchi” di Perugia con il M° Stefano Mastrangelo. Successivamente si perfeziona con Danilo Stagni, Guido Corti, Luca Benucci, Gianfranco Dini e Alessio Allegrini. Fino al 2005 ha fatto parte della Banda Musicale dell'Arma dei Carabinieri. Collabora con diverse orchestre e gruppi da camera: Milano Brass, Accademia Concertante di Milano, Orchestra Sinfonica di Roma, Roma Sinfonietta, Orchestra Sinfonica di Perugia, i Solisti di Perugia, il Gruppo di Roma, Salzburg Chamber Solists, Allegrini Horn Ensemble, PMJO-Orchestra Jazz del Parco della Musica, Dino e Franco Piana Jazz Orchestra.
Ha effettuato tournees in: Austria, Germania, Inghilterra, Stati Uniti, Giappone, Israele. Nel 2007 ha ottenuto il Diploma Accademico di Secondo Livello in Corno Solistico presso il Conservatorio “L. Refice” di Frosinone con il M° Marco Venturi.
Fa parte del “Waldhorn Ensemble” con cui ha inciso la Messa di St. Hubert per corni e organo presso il Duomo di Perugia.
E' vincitore di concorso presso la Banda Musicale della Marina Militare.

 

Enio Marfoli - Oboe

Nato a Filettino, si diploma brillantemente  in Oboe al Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone con il M° B. Incagnoli, in seguito si laurea nella specializzazione “Oboe Solista” con il M° O. D’Achille.

Successivamente segue Master di Alto perfezionamento con i Maestri: K. Karcher, H. Schellemberger, L. Vignali e C. Romano. Collabora con varie orchestre ed Ensemble spaziando dalla musica Classica ad altri generi musicali. Ha fondato ed è Oboe Solista dell’ ensemble “La Serenissima”, del “Trio Renaissance”, del “Trio Mission e del Duo Encuentro-Express”. Ha inciso per le case discografiche: Terre Sommerse, Nomadic Piano, Ars Nova, Edizioni Paoline, Edizioni Valle ecc. Tra le sue collaborazioni ricordiamo: E. Morricone, L. E. Bacalov, N. Piovani,  S. Cipriani, M. Frisina, R. Serio, S. Di Stefano, A. Ciccolini, A. Gheorghiù, J. Carreras, M. Caballè, R. Cocciante,  L. Dalla, R. Zero, M. Bolton, F. Battiato, R. Drew, F. Mannoia, P. Daniele, A. O’ Bresky, G. Dabirè, P. Edera, M. Fernandez  ecc. … Ha inciso per le colonne sonore:  Giacobbe, Tommaso, S. Giovanni e L’Apocalisse, Giovanni XXIII, Caterina Va in città, L’Ora nona, Puccini, Maria Callas, Lacrime di S. Lorenzo (Oboe Solista) premiato quale miglior colonna sonora e Seconda Primavera (Oboe Solista).  Nei Musicals: La Divina Commedia e Notre Dame De Paris.

”La sua meticolosa ricerca del “Bel Suono”, patrimonio essenziale per comunicare le proprie emozioni” lo ha portato a superare i confini italiani per approdare nei teatri ed Auditorium di nazioni quali: Austria, Svizzera, Belgio, Francia, Germania, Spagna, Lussemburgo, Danimarca, Svezia, Norvegia, Russia, Ungheria, Scozia, Irlanda, Israele, Giordania, Giappone, Argentina, Messico, Brasile e Cile.

Composizioni del Prof. Enio Marfoli depositate in Siae: La vita è, Io vivo, Un amore in un sentiero nel bosco, L’ infinito, Solo, Ritratto e Valzer antico.

Composizioni in collaborazione con G. Valle: Vento, Aere, Emozione e Cantico.

Composizioni in collaborazione con L. Martini: Marcia Trionfale e Meditazione per Oboe e Wind.

Composizioni in collaborazione con E. Monti: Il mondo che amavo, Adagetto per Oboe e Pianoforte, Exceptional per Oboe e Pianoforte, Venite Pastori, Suonate campane, L’ albero di Natale è il più bel albero, I pastori sono arrivati, Gesù bambino è arrivato, Lode al signore, Nuvole nere, Regina Pacis, Notte tranquilla, Piccolino, Le belle ore e Ricordi remoti.

Composizioni a lui dedicate: Intermezzo per Oboe solo (L. Francese), Dopo la fine del mondo (M. B. Panitti), Meditazione per Oboe e Bandura (V. Volante) e Draperie d’ albatre clair (C. F. Defranceschi).

 

Michele Biki Panitti - Violino

Pianista, Violinista e compositore Nato a Calcutta (India) nel 1978, ha iniziato gli studi musicali all'età di quattro anni con il pianoforte, seguito dal violino e dalla composizione, manifestando precocemente una spiccata spontaneità nel creare temi, sviluppati e concretizzati in seguito in ogni genere di musica: classica, leggera, per teatro, colonne sonore, per banda, ecc…

Ha conseguito i diplomi di Pianoforte, Violino, Composizione e Musica da camera presso il conservatorio S.Cecilia di Roma. 

Ha già pubblicato diversi brani come “Duo” per violino e pianoforte, “Klavier sonata”, “Ave Maria” per canto e pianoforte (ed. Berbèn); “Elegia” per sola arpa (Ed. Domani Musica); "The ring” sei quartetti d’archi, "Danzarèa" per voce recitante ed arpa (ed. Sideral) e depositato presso la S.I.A.E. più di cento composizioni, tra cui si citano le più significative: “Serenata per Archi”, “Concerto” per Pianoforte ed Orchestra d'Archi, “Marionette” per banda, “Introduzione e allegro” per Clarinetto, Archi e Percussioni, “Lux aeterna” per Coro ed Organo, “Sinfonia” per Orchestra, “Triplo Concerto”, “Sinfonia dei Salmi”, quartetti ecc..

La maggior parte delle sue composizioni sono state eseguite in varie località e importanti manifestazioni come: Università di Cosenza, Sala Casella di Roma, Istituto di Cultura Austriaco (su commissione del festival "Nuovi Spazi Musicali"), Sala Consiliare del Comune di Zeri, (Toscana), Sala delle Culture, Associazione culturale "Multimedia", concerti per l'A.G.I.M.U.S., teatri e chiese italiani.

L'orchestra di Radio-Sofia "Introduzione e allegro" e "Sinfonia" pubblicate da Rai Trade; la "Sinfonia" è stata trasmessa e replicata dalla Radio Vaticana.

Ha già al suo attivo i seguenti compact disc contenenti suoi brani: Puncta Nova (Rai Trade), The virtuoso violin (Sideral), Aria – The four seasons (Lead), Pachelbel, Panitti, Vivaldi (Lead), Onde sonore (Lead), Dopo la fine del mondo (Terre sommerse), Tre quartetti per archi (Sideral) MicroMega (Rai Trade).

Commissionata dalla Voice Groupe Antonio Corea di Seoul, su libretto di Woo Young Kang, ha composto un'opera lirica in tre atti dal titolo “J.S.A.”(Joint Security Area) che è stata rappresentata in prima mondiale a dicembre 2002 presso il teatro Orione di Roma. L'opera ha riscosso grande successo del pubblico e parere favorevole dei musicisti, tra i quali il M° Franco Mannino.

Per la regia di Camilla Cuparo, ha composto la colonna sonora per lo spettacolo teatrale "Tu dov'eri?", rappresentato presso il "Teatro Sette" di Roma. 

I suoi brani vengono spesso utilizzati per la sonorizzazioni di immagini, sia per spot pubblicitari, sia per sigle televisive.

Ha trascritto e arrangiato vari brani per musiche da film, musical, musica leggera e, collaborato con la RAI per trasmissioni televisive. 

Svolge un’intensa attività artistica collaborando con diversi gruppi da camera ed orchestre quali l’Orchestra del Teatro Marrucino, l’Orchestra dell’Ateneo di Chieti, l’Orchestra dell’OTLIS di Spoleto; la Nova Amadeus, l’Orchestra giovanile di Uto Ughi, l’OIC ecc.; in veste di pianista si è esibito in importanti sale da concerto italiane e tournee in Thailandia, Cina, Turchia, Tunisia.

All’attività di strumentista e compositore, affianca quella di organizzatore di manifestazioni culturali; è infatti Presidente dell’associazione l’Anello Musicale di Roma, nonchè fondatore della relativa orchestra e del quartetto d’archi “Spring Quartet”.

www.michelebikipanitti.it

 

Alessia Calcagni - pianoforte - attività corale

Diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio di Musica O. Respighi di Aprilia sotto la guida del M° P. Lucia, Compositore e Didatta, (allieva di Bruna Liguori Valenti dal 1976 al 1994.)

E' Direttore del Coro dell'Angolo, del Coro della Terra (musiche dal Mondo) e del Quartetto di voci bianche della Terra, con cui ha partecipato a vari Concorsi e Rassegne Corali e  ha ottenuto un Primo Premio al Concorso Corale di Musica presso la Scuola Germanica di Roma nel gen. 2016 e un 3° premio al Concorso Corale dell' Ass. Sperimentiamo con menzione speciale per la cura della vocalitá solistica e la scelta del repertorio nel maggio 2016.

Da 25 anni é Maestro di  pianoforte, con una specifica attenzione alla Metodologia e alle Competenze  Tecnico-Virtuosistiche di ogni allievo.
Ha preparato alcuni dei suoi allievi agli Esami in Conservatorio (alla fine degli anni '90 vecchio ordinamento) con ottimi risultati, e agli esami di Ammissione per il nuovo ordinamento.

Come Concertista ha suonato in vari Concerti a Roma e nel Lazio dal 1998, sopratutto  specializzata in Duo Pianistico.

Ha diretto il coro di voci bianche Aureliano dal 2008 al 2012 e il Coro di v.b. Scuola Germanica di Roma dal 2009 al 2013, con quest'ultimo ha partecipato a 3 Concorsi Corali (aggiudicandosi 2 ori 2010/ 2011 e un Argento 2012) ha partecipato in qualitá di Direttore Artistico all'Operina "La vera fiaba" di F. Cardosa nel maggio 2013, organizzata dalla SPM Donna Olimpia, presso Auditorium Conference in via Portuense, ed eseguita in  3 serate.

Ha collaborato in alcune Scuole e Istituti Comprensivi Statali e Privati con Progetti Scolastici riguardanti la coralità e vocalità infantile. Con i cori di voci bianche delle classi 1e/ 3e /4e dell' Ist. Statale Comprensivo G. Pascoli di Aprilia ha ottenuto, in soli 5 mesi di Attività Corale (gennaio/ maggio 2014), 2 Ori e 1 Argento al concorso Macchi organizzato dalla ARCL nel maggio 2014.

Dal 2012 ha ideato e organizzato la "Rassegna Compositori Viventi di cori voci bianche", giunta quest'anno alla Quinta edizione, per vari Compositori: Visioli. Caraba, Coppotelli e Basevi. (a dicembre 2016 per Giovanni  Guaccero).
L'evento ha come fine  infondere  e promuovere la Composizione Contemporanea specifica per cori di voci bianche, e ancor di piú la collaborazione fra Compositore, Direttori e Cori, per una piú approfondita crescita Musicale e Corale.

É stata Membro di Giuria in Concorsi Corali, al 1999  risale la Sua scelta di occuparsi di un repertorio Corale attraverso il Progetto Interculturale di Musica dal Mondo, elaborando e componendo per coro un centinaio di melodie dal mondo, idiomi  e stili di tutti i Continenti, cantati tutti in lingua originale.

Nel 2010 una sua composizione "Oza oza vocalizzi dal Sud Africa" ha vinto la sezione Elaborazioni nell'ambito del Concorso "Primesecuzioni Aureliano", organizzato dalla SIEM, eseguita in prima esecuzione presso Auditorium del Massimo a Roma.

("La ricerca, il nuovo, lo sconosciuto, l'inascoltato, la cultura musicale e l'idioma di ogni paese del mondo" sono da sempre la sua chiave e meta per crescere nell'ambito della Coralitá).

 

Umberto Di Nucci

Dnato a Ortona (Ch) nel 1987, viene avviato allo studio della chitarra classica dal Maestro Enrico Bernassola.

Dopo la maturità scientifica si diploma nel 2011 presso il conservatorio L. Perosi di Campobassosotto la guida del Maestro Roberto Vallini e nel 2014 ottiene la laurea specialistica ininterpretazione presso il conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, sotto la guida del Maestro Stefano Grondona.

Durante questi anni segue diverse masterclass coi Maestri Giuliano Balestra, Frederic Zigante, Lorenzo Micheli, Laura Mondiello, Paul Galbraith, nonché approfondisce la prassi dell'800 coi Maestri Roberto Vallini, Enrico Casularo, Giuseppe Carrer.

Ha studiato inoltre chitarra moderna col Maestro Rodolfo Maltese (Banco del Mutuo Soccorso).

Ha suonato nell'orchestra a plettro “Costantino Bertucci” diretta dal Maestro Alvaro Lopes Ferreira.

Nel 2010 e 2011 registra presso Radio Vaticana per la trasmissione “Diapason”, dedicata agli studenti dei conservatori italiani.

Da diversi anni svolge attività didattica come docente di chitarra classica e moderna per diverse associazioni e scuole di musica della capitale (attualmente impegnato con: Libera Scuola Janua (Steineriana Waldorf), liceo “Ettore Majorana”, scuola di musica “Aria di Musica”, associazione “Arte2O”. E' inoltre supplente, come Maestro di educazione musicale, presso la scuola primaria dell'infanzia “Il Serafino” del complesso scolastico “Seraphicum” ).

Frequenta il primo anno di musica elettronica presso il conservatorio S. Cecilia di Roma.