Corso triennale 2009-2011

A chi si rivolge?

E' un percorso che si rivolge ad insegnanti, operatori dell'infanzia, educatori, studenti universitari e a tutti coloro che manifestano la loro vocazione ad insegnare. Il titolo di laurea in scienza della formazione primaria o scienze della educazione è consigliata ai giovani al di sotto dei 28 anni.

Quali sono le caratteristiche del Seminario?

Nelle nostre Scuole il Maestro è chiamato a saper trasformare ogni argomento di studio in modo artistico. Egli dovrà perciò sviluppare la capacità di incontrare il mondo in modo che, questo stesso, risuoni in lui nella sua essenza più vera.
Goethe ha affinato un approccio verso la conoscenza che è stato successivamente ripreso ed approfondito da Rudolf Steiner.
Frequentemente ci relazioniamo al mondo a partire dai nostri “giudizi di valore”. Ad ogni partecipante, che sia docente o seminarista, viene richiesto costantemente, un lavoro di osservazione sull'attività pensante, in grado di rimuovere gli ostacoli meccanicistici e via via conquistare una qualità immaginativa di pensiero.

Tematiche di ricerca antropologica attraverso l'osservazione  del:

  • Corpo fisico: in relazione dei 12 sensi
  • Corpo eterico: tra forze fisiche ed eteri: gli elementi e la loro espressione nel temperamento umano
  • Corpo animico: dallo studio dei pianeti nel cosmo e dei metalli sulla terra l'individuazione dei caratteri umani.
  • Organizzazione dell'io: l'iniziativa umana, una esperienza di connessione centro/periferia

Approfondimenti in gruppi di studio:

Il bambino 0-3 anni: i movimenti della mano e la nascita della parola. Il senso della vita e il senso del tatto.
Igiene e prevenzione della dislessia: il contributo delle Scienze motorie e delle arti del movimento.

Com'è organizzato?

  • I Anno: 30 ore di lezione frontale e 30 ore di lavoro individuale e laboratoriale.
    Seminario propedeutico” L'evoluzione del bambino in relazione a allo svilupppo delle grandi civiltà”
  • II Anno: 180 ore alternando lezioni frontali, osservazione e percezione dei fenomeni, attività artistiche;
  • III Anno: 180 ore alternando lezioni frontali, osservazione e percezione dei fenomeni, attività artistiche;

 

Le arti previste sono: euritmia, movimento dinamico, danza cosmica, danze popolari, creta, pittura, disegno di forme, flauto, canto, lavoro manuale, lavorazione del legno, ecc...

 

Downloads: